INFINITO SEMPLICE_L'Opera - Performance conclusiva del laboratorio-raduno condotto da Marcello S


Tra i performers annunciati i Cuori Rivelati. 29 Maggio, ore 21:00 INGRESSO CON SOTTOSCRIZIONE VOLONTARIA *** "Tutti gli esseri che hanno il destino di avere ali, siano esse della fantasia, del desiderio o d'altro genere, ogni sera si radunano per affrontare insieme l'oscurità. I poeti chiamati in causa ci accolgono nelle loro storie, nella loro terra originaria e noi li accogliamo col nostro desiderio. Si tratta di portare a sé la poesia, farsi accogliere e comprendere da essa. Farci devoti della semplicità, conquistarla ad ogni costo. Con l'arte del sacrificio, dell'essenzialità, con la rinuncia ad ogni artificio. Il quasi niente e l'infinitamente semplice di Jankelévitch. Essere spontaneamente, come ciò che appare. Una liturgia di forma e gesto, esistenti in unicità di segni. Mistero e non punto di vista. Il mistero che c'è in una rappresentazione, nelle immagini, nelle parole, nei suoni, amplifica il fantasma della nostra interiorità. Ingrandisce le ombre, dilata l'oscurità. Il mistero ci riporta alla nostra misteriosità. Per questo un teatro senza mistero è praticamente inservibile. Dobbiamo liberarci del nostro punto di vista. Essere solo un punto, senza vista." (Marcello Sambati - poeta, autore teatrale, attore, fondatore di Dark Camera e del teatro Furio Camillo di Roma) *** http://www.teatrocoppola.it/ Ufficio stampa: info@teatrocoppola.it 3470112200

Percorsi
Archivio
  • White Facebook Icon
  • White LinkedIn Icon
  • White Instagram Icon
  • White Google+ Icon