Aminta



Short theatre 2016 www.shorttheatre.org Giovedi 15 settembre h 20:30 e h 23:00 Il rimpianto dell'Età dell'Oro sarà il nucleo tematico e visivo dell'opera: un luogo e un tempo mitici, nei quali l'uomo ha vissuto libero da vincoli. Un'epoca ideale in cui l'essere umano è stato in grado di godere a pieno dei frutti della Natura e di Amore, animato solo dalla libertà e dall'istinto. Se piace è lecito. Tra teatro e lirica d'amore, Tasso crea un percorso dirompente con i suoi personaggi incastonati in un passato mitico e una serie di opposizioni interne che rendono lo snodo drammaturgico ricco di stimoli e accadimenti. Aminta e Silvia vivono un'eterna adolescenza, momento della vita di ogni individuo in cui emergono le caratteristiche dell'età dell'oro. Regia, scene, video e luci: Luca Brinchi e Daniele Spanò Drammaturgia: Erika Z. Galli e Martina Ruggeri (Industria Indipendente) Consulenza Artistica: Alessandro Taverna In video: Aminta - Lorenzo Anzuini, Silvia - Clelia Scarpellini Performer: Satiro - Davide Pioggia Voci: Tirsi e coro - Francesco Bonomo, Dafne e coro - Giorgia Visani, Satiro e coro - Michael Schermi, Aminta - Michele Degirolamo, Silvia - Flaminia Cuzzoli Musiche: Franz Rosati Costumi: per i performer in video abiti e accessori Gucci Organizzazione: Chiara Caimmi Produzione: Spellbound, Sagra musicale Malatestiana, Teatro di Roma In collaborazione con: Shorttheatre, Emilia Romagna Teatro Fondazione nell'ambito di VIE festival Si ringraziano: Emilia Virginelli (Fivizzano 27)

Percorsi
Archivio
  • White Facebook Icon
  • White LinkedIn Icon
  • White Instagram Icon
  • White Google+ Icon