FLO IN CONCERTO A MARE CULTURALE URBANO


FLO IN CONCERTO A MARE CULTURALE URBANO

martedì 13 settembre, alle ore 20.30, la cantautrice napoletana FLO sarà

a mare culturale urbano per un concerto a ingresso libero,

con il repertorio del suo secondo album “Il Mese del Rosario”


FLO in concerto - ingresso libero

martedì 13 settembre 2016, ore 20.30

mare culturale urbano - via Giuseppe Gabetti 15, Milano


Dopo aver trascorso gli ultimi due anni in tour in giro per l’Europa, aver lanciato a maggio il suo secondo album “Il Mese del Rosario” e aver condiviso lo scorso luglio il palco dell’Arena Flegrea di Napoli con Stefano Bollani, la cantautrice e attrice napoletana FLO sarà a mare culturale urbano in via Giuseppe Gabetti 15 a Milano il prossimo martedì 13 settembre 2016 alle ore 20.30 per un concerto a ingresso libero, accompagnata da Michele Maione alle percussioni, Marco Di Palo al violoncello e Ernesto Nobili alla chitarra, suoi compagni di viaggio dal primo album.

“Il Mese del Rosario” è stato inserito pochi giorni fa nella rosa delle candidature alle Targhe Tenco, assegnate dal 1984 ai migliori dischi italiani di canzone d’autore da un’ampia e rappresentativa giuria di giornalisti musicali italiani, in due categorie: Miglior Album e Miglior Canzone (“Freva ‘e Crescenza”).

Il disco, il secondo della sua carriera, è uscito lo scorso maggio per l’etichetta indipendente napoletana Agualoca Records, distribuito da Audioglobe, ed è stato sostenuto anche con una campagna di crowdfunding realizzata sulla piattaforma Musicraiser. A due anni di distanza dall’esordio con “D'amore e di altre cose irreversibili”, il nuovo progetto include nove brani, di cui sette inediti e due riarrangiamenti di Rosa Balistreri. La produzione artistica è del chitarrista Ernesto Nobili, che ha firmato con la cantautrice entrambi i lavori.

“Una cronaca di città ed esistenze sospese nel tempo e nello spazio, in perfetto equilibrio tra pietà e disincanto”, come ha dichiarato FLO. Le nove canzoni narrano di un'apparente e imperturbabile quotidianità, sotto cui si celano ritmi, pulsazioni e moti del sangue. Una quotidianità in cui si recita il Rosario con passione ardente, la stessa con cui forse si è peccato; in cui coesistono il calore dell’indulgenza, la rassicurante memoria delle storie e il gentile libertinaggio dell’animo umano. Un disco dal suono accattivante e viscerale, in cui ancora una volta e ancor di più si fondono vibrazioni e linguaggi di luoghi lontani e in cui ognuno può trovare la propria sacrosanta ragione.


FLO, Floriana Cangiano, è una delle artiste più eclettiche della nuovo panorama cantautorale italiano. Sapendosi muovere con talento tra musica e teatro, si è esibita in numerosi festival (Villa Ada incontra il mondo, Festival Adriatico Mediterraneo, Primavera dei Teatri, Festival dei due mondi, Napoli Teatro Festival Italia, Time in Jazz, La nuit des fées, Calles Antiguas, Saarbrucken Festivals) e ha ricevuto numerosi riconoscimenti: nel 2015 e nel 2014 il Premio Musicultura, e in quest’ambito nel 2014 il Premio “Radio Rai 1” per la migliore musica, oltre che il Premio “Un certain régard” 2014 e 2015; il Premio Andrea Parodi 2014 e nello stesso contesto anche il riconoscimento come Miglior Musica e Miglior Arrangiamento; inoltre sempre nel 2014 il riconoscimento come Miglior Testo al Premio Bianca d’Aponte.


I suoi riferimenti più importanti sono Billie Holiday, Elis Regina, Violeta Parra, Amalia Rodriguez, Cesaria Evora, Rosa Balistreri, ma anche Cesare Pavese, Pablo Neruda, Frida Kahlo, Pina Bausch.

Dopo gli studi di canto lirico, moderno e popolare, si appassiona alla musica tradizionale e alla world music, collaborando con Daniele Sepe, che affianca come voce solista nei Rote Jazz Fraktion e con il quale incide nel 2012 "Canzoniere Illustrato" e nel 2013 "In Vino Veritas". Nel 2011 la giuria presieduta da Mogol la seleziona tra i 5 finalisti del TMF - Tour Music Fest, festival internazionale della musica emergente, nella sezione cantautori. Nel 2014 esce il suo disco d’esordio, “D’amore e di altre cose irreversibili”, in Italia, Francia, Benelux, Inghilterra, Giappone, Austria, Germania, Spagna e Portogallo. Il successo del disco, di pubblico e critica, la porta in tour in Spagna, Portogallo, Francia e Germania.

In teatro debutta nel 2006 con il pluripremiato musical "C'era una volta Scugnizzi", con Claudio Mattone e Gino Landi, spettacolo che per due anni ha raccolto successi in tutta Italia. Dal teatro musicale approda poi al teatro di ricerca grazie all’incontro con il regista Davide Iodice, che la sceglie come protagonista di "A'Sciaveca" (per il quale riceve la nomination come miglior attrice under 30 al Premio Eti Olimpici del Teatro) e "La Fabbrica dei Sogni". Nel 2010 è tra i protagonisti di “S.E.P.S.A.", diretta dal regista e drammaturgo Mimmo Borrelli. Nel febbraio 2016 veste i panni di Eleonora De Fonseca Pimentel nello spettacolo “L’Inizio di donna Lionora”, primo di tre lavori dedicati al romanzo “Il resto di niente” prodotti dal Teatro Stabile di Napoli. Inoltre alcuni suoi brani sono stati utilizzati nei film “Noi siamo Francesco” di Guendalina Zampagni e in “Ultima Fermata” di Francesco Dainotti.


Per info: maremilano.org / info@maremilano.org facebook, linkedin: mare culturale urbano

twitter, instagram: maremilano

Il sito web di FLO - www.flo-official.com

facebook - https://www.facebook.com/flo.eilcomitatodellafesta/?fref=ts

youtube - https://www.youtube.com/playlist?list=PLOKTsyPuFsZq_pOv7AVXzBofBArvkaj2C


CONTATTI STAMPA

mare culturale urbano Maria Giulia Guiducci, cell. 328/4756279, giulia.guiducci@maremilano.org



--


Giulia Guiducci press and editorial office +39 3284756279 skype: giuliaguiducci mare srl impresa sociale sede operativa via Gabetti, 15 - 20147 Milano +39 02 890 58306 maremilano.org info@maremilano.org

Percorsi
Archivio
  • White Facebook Icon
  • White LinkedIn Icon
  • White Instagram Icon
  • White Google+ Icon