WEEK-END DI PASQUA | EVENTI MOSTRE LABORATORI a Roma


Week-end di Pasqua tra le bellezze della città

tra musei, concerti e laboratori per grandi e piccoli

Fine settimana dedicato all’arte con l’apertura straordinaria anche lunedì di Pasquetta


Nel week-end di Pasqua i musei della città ospitano concerti, visite guidate, degustazioni e laboratori. Un lungo fine settimana dedicato all’arte e non solo grazie anche all’apertura straordinaria di tutti i musei nel lunedì di Pasquetta.

Le iniziative sono promosse da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura in collaborazione con Fondazione Musica Per Roma, Università Roma Tre e con le Ambasciate del Costa Rica, del Cile e dell’Argentina e con Agro Camera, azienda speciale della Camera di Commercio di Roma per alcuni percorsi dedicati alla cultura enogastronomica.

In programma concerti nei musei a ingresso gratuito e l’apertura, sabato 15 aprile dalle 20 alle 24 con il biglietto simbolico di 1 euro, del Museo dei Fori Imperiali - Mercati di Traiano. Nel corso della serata sulla terrazza esterna e nella Grande Aula del museo si alterneranno diverse formazioni dell’Orchestra Popolare Italiana dell’Auditorium Parco della Musica diretta da Ambrogio Sparagna insieme al Coro Popolare diretto da Anna Rita Colaianni, per un appuntamento dedicato all’antica tradizione della musica popolare del Lazio. Strumenti antichi, vocalità vibranti, piccoli ensemble, solisti e un imponente coro si alterneranno tra momenti di grande impatto e momenti più intimi, alla scoperta dei suggestivi spazi dei Mercati di Traiano, coinvolgendo un centinaio tra musicisti e coristi.

Le aperture straordinarie del Museo dei Fori Imperiali - Mercati di Traiano proseguiranno sabato 22 aprile (evento in collaborazione con il Teatro di Roma) e sabato 29 aprile (evento in collaborazione con la Fondazione Teatro dell’Opera).


Tanti anche gli appuntamenti dedicati ai bambini al Museo Civico di Zoologia di Villa Borghese, alla Casina di Raffaello, a Technotown, al Planetario di Villa Torlonia e un programma di laboratori giocosi e visite guidate nei diversi musei civici.


Inoltre, tutte le sere da giovedì 13 aprile sarà possibile ammirare la Roma di Cesare e di Augusto nella sua suggestione grazie al Viaggio nei Fori di Piero Angela e Paco Lanciano e concedersi una visita immersiva e multisensoriale dell’Ara Pacis scoprendo L’Ara com’era, in programma venerdì 14 e sabato 15 aprile.

GLI EVENTI


L’ARA COM’ERA

un racconto in realtà aumentata e virtuale

VENERDÌ DALLE 20.15 ALLE 24 (ultimo ingresso ore 23.00)

SABATO DALLE 20.15 ALLE 00.45 (ultimo ingresso ore 23.45)

Il primo intervento sistematico di valorizzazione, in realtà aumentata e virtuale, del patrimonio culturale di Roma. Utilizzando particolari visori AR (Samsung GearVR) e la fotocamera dei device in essi inseriti, elementi virtuali ed elementi reali si fondono direttamente nel campo visivo dei visitatori conducendoli in una visita immersiva e multisensoriale all’altare voluto da Augusto per celebrare la pace da lui imposta su uno dei più vasti imperi mai esistiti.


VIAGGI NELL’ANTICA ROMA

Foro di Augusto DAL 13 APRILE ORE 20.20; 21.20; 22.20

Foro di Cesare DAL 13 APRILE DALLE 20.20 ALLE 22.40 (repliche ogni 20 minuti)

Le pietre parlano e sono in grado di raccontare molte cose. E proprio a partire dai marmi ancora visibili nel Foro di Augusto e nel Foro di Cesare inizia un appassionante viaggio alla scoperta dei magnifici siti archeologici, un tempo al centro delle vicende dell’antica Roma, realizzato da Piero Angela e Paco Lanciano. Il pubblico assiste a due rappresentazioni emozionanti e ricche di informazioni storico-scientifiche, ricostruite all’interno dei Fori Imperiali, tramite luci, immagini, filmati e animazioni accompagnate da musiche e dal racconto di Piero Angela.


VENERDI 14 APRILE


ORE 11. 30 - MUSEO PIETRO CANONICA

La Passione di Cristo e la musica barocca

In collaborazione con ROMA TRE ORCHESTRA

Martina Loi, soprano; Susanna Valloni, traversiere; Andrea Carboni, violino barocco; Angela Naccari, clavicembalo


Un programma variegato che presenta autori noti e meno noti del barocco, e che offre l’opportunità di ascoltare una delle più belle arie della Passione secondo San Giovanni di J.S. Bach oltre a un’inedita cantata, sempre ispirata alla passione di Cristo, trascritta di recente dal manoscritto conservato a Napoli, nell’archivio musicale del convento di San Gregorio Armeno. Entrambe si avvalgono del flauto concertante che nella sonata di Bach è solista e nella cantata di Vivaldi è di nuovo dialogante con la voce. Pari rilevanza e bellezza si può ascoltare nell’invenzione di F.A. Bonporti, sacerdote come Vivaldi, dilettante come amava definirsi, ma assolutamente originale, seppur di ispirazione corelliana. Chiude il programma il divertente trio di Haendel in mi minore, composizione trascinante e fresca, dal finale decisamente danzante.



ORE 16.30 - MUSEO NAPOLEONICO

La Passione di Cristo: musiche e riflessioni antiche e moderne, parte prima

Lettura dei passi evangelici unita a testi di J. Saramago e di J. Ratzinger

In collaborazione con ROMA TRE ORCHESTRA

Enrico Maria Polimanti, pianoforte; Stefano Patti, voce narrante


La Passione di Gesù, le sue ultime parole sulla croce, da secoli sono fonte di ispirazione per artisti di ogni genere. Anche compositori, di ieri e di oggi. L’ascolto delle musiche è qui accompagnato dalla lettura dei p