Musica - I Thàlassa Mas


I Thàlassa Mas, ci spiegate il concept?

I Thàlassa Mas significa “Mare Nostro” in lingua Greca, ed è proprio dal nostro mare, dalle coste che lambisce e dai vari paesi che bagna, che noi abbiamo iniziato una ricerca musicale delle nostre radici.

Veniamo ambedue dal Jazz che nasce dall’incontro della musica Europea con il Soul Afroamericano, e abbiamo quindi pensato di approfondire la parte musicale che deriva dalle nostre terre.

In più il Mediterraneo è un denominatore comune a tante culture ed unisce ben tre continenti, e noi pensiamo che sia un bene da preservare, sia culturalmente, che a livello di ambiente, infatti abbiamo scelto una custodia del cd plastica free, proprio per dare il nostro personale segnale.


Alberto La Neve e Francesco Mascio, due musicisti, due strumenti. Spiegateci l’incastro sonoro.

Quando c’è feeling tra due persone è difficile spiegare l’incastro sonoro poichè tutto avviene in maniera naturale, però possiamo dire che c’è molto ascolto l’uno dell’altro, e questo ci porta poi ad avere un buon interplay, che alcune volte sorprende anche noi.


Si alternano altri musicisti nel progetto, soprattutto dal vivo. È un aspetto interessante. Perché tale scelta?

Per poter esprimere al meglio il concept, e quindi far comprendere questa ricerca sonora, abbiamo pensato che avere degli ospiti avrebbe portato un valore aggiunto al nostro progetto.

Fabiana Dota è una bravissima cantante di Napoli che oltre ad aver scritto il testo di “Neglia i Luna”, la interpreta in maniera egregia, per poi fare da corista in Cano, un pezzo di Jali Babou Saho, un griot del Gambia che suona la kora e canta.

In “Sognando un'altra riva” invece, Esharef Alì Mhagag, vocalist della Libia, riesce a dare il giusto pathos al brano.

Insomma per noi, l’ interculturalità è fondamentale.


In futuro?

Sicuramente continueremo a suonare insieme, e già si sta delineando all’orizzonte un nuovo disco, ma per adesso non possiamo svelare di più.

Potete segiurci su Fb, alle nostre pagine personali, oppure direttamente dai nostri siti internet, dove potrete vedere tutte le date dei nostri concerti e rimanere sintonizzati sulle tutte le novità.

Grazie di cuore per averci ospitato a Ignorarte, ve ne siamo davvero grati.


Grazie a voi


Lo staff di ignorarte