Bibliothè Contemporary Art - Quarantatreesimo appuntamento della rassegna - Unum


Inaugurazione Mercoledì 12 Luglio 2017 alle ore 19.00

Bibliothè Contemporary Art

Quarantatreesimo appuntamento della rassegna

Unum

a cura di Francesco Gallo Mazzeo

MesAlfie

Un'opera unica di Sylvie Renault

Testo di Corrado Veneziano

“Tutto si conduce ad unità – afferma Gallo Mazzeo - [...] nei modi più imprevisti ed imprevedibili è diventare scoperta di sé, del sé nascosto che in tanto errare e peregrinare non si è mai allontanato da sé stesso, dal proprio sogno, perimetro e area di una grande avventura, in cui ogni nome pronuncia un nome, ogni volto cerca un volto e tutti insieme recitano Unum.”

L’esposizione resterà aperta fino al 4 Agosto 2017.

Orario: dal lunedì al sabato: 11.00/23.00

Info: (+39) 06 6781427

Link evento


MesAlfie

S.Renault, un’opera tra linearità e circolarità. E avvolgenza. Sylvie Renault, nel grande quadro presentato lavora, su poli contraddittori: da un lato insiste su una serie di molteplicità sferiche (cerchi, tondi, figure circolari e avvolgenti)i, dall'altro invece punta su una percezione univoca e centrata (anche rafforzata da forme ellissoidali verticali poste quasi al centro dell'opera). Ancora: c’è una sensazione matematica e razionale, e un’altra giocosamente un irrazionale: per certi versi infatti, le sfere (che rimandano al mondo geometrico), sono allineate e ordinate, e mai fastidiosamente sovrapposte; e per altri versi le sfere rientrano al contrario, con elegante dignità, in una tensione ludica e orgogliosamente insoddisfatta: bolle di sapone in cammino verso il cielo, palloncini lanciati verso l'alto nel desiderio irrefrenabile di un bambino, hula hop dinamici e musicali, e ritmati e forse canori. Il ballo (perché di questo, anche, si tratta) dialettico del contrasto potrebbe continuare insistendo sulla forza (e sulla discrezione) cromatica, per poi finire su una schermaglia divertita di maternità e figliolanza, con figure “principali” che vedono accanto e aggrappate le loro soluzioni minori e ridotte, e non per questo meno vive e divide. E potrebbe terminare altresì nel senso di festa e di magia che queste figure circolari offrono e regalavano. In realtà, la interazione tra identità e diversità è vissuta qui nelle sue forme più complesse e filosoficamente pregne: rimandano a unicità che non possono (non vogliono) piegarsi alla omogeneità, e a collettività che hanno sapientemente interiorizzato la necessità, per ogni unicità, di non rinchiudersi e isolarsi, implodendo: una unità molteplice comune, una gruppalità densa di soggetti parziali e minuti, comunque presenti.

Il quadro è bellissimo perché queste sensazioni dialettiche (e altre, che qui vengono rinviate - è raddoppiate -dallo sguardo di ogni spettatore parentesi sono oggettive e soggettive, minime e massime; e perché - forse, a conti fatti - il cerchio vero è proprio quello che Sylvie stabilisce con chi guarda l'opera e si immerge (quasi notando) in queste imperfezioni che non sono né esibite né cercate. Consapevole, Sylvie (e i suoi fortunati spettatori) di un legame che ogni sincerità va a costruire nel dialogo e nella visione reciproca e circolare. Consapevole, lo spettatore, di essere di fronte a un quadro importante che - più volte “riguardato” - continua a far emergere fughe, separazioni, incontri, incroci, solidarietà.

Corrado Veneziano



BIOGRAFIA

Sylvie Renault. Pittrice, Creativa, Concept Designer. Presente in molte collettive e personali dal 1989 ad oggi a Roma, Napoli, Torino, Olbia, Londra e New York. Artista eclettica e poliedrica, vive in continua contaminazione e fusione reciproca dei suoi due emisferi portando logica nella creatività e arte nella regola. Per questo ogni sua idea risulta innovativa, dallo spirito visionario, e ogni opera sostenuta da solide fondamenta. Negli anni ha portato avanti insieme alla pittura, altri progetti personali, professionali e artistici. Ha fondato il gruppo interdisciplinare “Play4*” con cui per due volte consecutive (2008 - 2010) ha preso parte alla competizione internazionale “FoodDesign” qualificandosi tra i finalisti esponendo, a Torino e a Londra, due differenti progetti: l’installazione d'arte perfomativa “Play4Food – Eat for free” e l’oggetto di design “Palette - L’arte del Gusto”. L’amore e i rudimenti dell’arte della pittura li ha assorbiti da sua zia Maria Rita Renault (classe 1935), raro e forse quasi unico esponente artistico femminile di una fervente Livorno del dopoguerra, e da altre importanti figure, Metafisici e Impressionisti dell'attuale panorama dell'arte contemporanea, che erano solite gravitare nella sua vita di bambina e di ragazza. Da questo crocevia fortuito e fortunato di influenze nasce la sua passione per l’arte in generale e più nello specifico per la pittura informale, che affonda le radici in tutta la sua creatività. Imperfect Circles è il progetto legato ai suoi dipinti e al concetto di perfetta imperfezione. Di cui di seguito il manifesto:

Imperfect Circles Contatto, scontro, opposto, contrario, addizione, sottrazione. Cerchio, vortice, agglomerato di sensazioni, paesaggio fantastico in cui muoiono speranze e depressioni, rivivono i ricordi. L’emozione si trasforma in colore, rende visibile ciò che provo. Esisto. Inconfutabilmente. Questa la mia pittura. La pittura di Sylvie Renault. Artista dei Cerchi Imperfetti. Pittrice Imperfetta, donna Imperfetta. Come nella vita, sulle mie tele gli errori non si cancellano, non si camuffano. Né si sottolineano. Semplicemente si accettano. Diventando così valore portante dell’opera, come della vita stessa. Perché sbagliare è vivere. Innamorarsi dei miei cerchi vi farà innamorare di voi stessi. Perché è di tutti che racconto. Di tutti noi perfettamente imperfetti.

www.imperfectcircles.com

/////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////




Progetto Unum con il coordinamento di Enzo Barchi

Ufficio stampa InEvoluzionet Progetto grafico di Mauro Aquilanti

Bibliothè Contemporary Art

Via Celsa, 4/5 – 00186 Roma

T. + 39 066781427

bhagavatlibrary@yahoo.it

http://www.bibliothe.guru

Ufficio stampa:

Studio Marta Bianchi - InEvoluzionet

mob.: (+39) 392 7295258

http://www.facebook.com/InEvoluzionet

mailto: inevoluzionet@gmail.com

Tag:

Percorsi
Archivio
  • White Facebook Icon
  • White LinkedIn Icon
  • White Instagram Icon
  • White Google+ Icon