Live leaves


LdFStudio

di Loris Di Falco

Via Jacopino da Tradate 16, Milano


Live leaves

Testo Andrej Mussa

Giuseppe Bombaci

Linda Carrara

Kalina Danailova

Loris Di Falco

Lorenzo Di Lucido

Tamara Ferioli

Cristina Lefter

Guido Nosari

Michael Rotondi

Vincenzo Todaro

Giulio Zanet

Claudia Zuriato

All'inizio è stato un "seme" dell'arte contemporanea. Poi, un albero... Un albero nel corso del tempo può cambiare il suo nome e locazione, ma un albero sarà sempre un albero, e la FOGLIA un suo organo vitale dove ha luogo la respirazione e il nutrimento. LdFstudio, è l'albero. I suoi artisti tante foglie... LIVE LEAVES è il titolo di questa affascinante mostra all'interno del circuito 'studifestival', dove 12 foglie 'appese' interpreteranno la vita contemporanea... "Le foglie morte cadono a gruppi..." cantava un poeta romantico. Con LIVE LEAVES avrà inizio un nuovo 'romanticismo contemporaneo', 12 artisti visivi e Andrej Mussa alla narrazione dell’evento, muovendo dalla fotosintesi clorofilliana sono riusciti ad allineare la loro creatività artistica a quella della natura.

immagine opera di Tamara Ferioli:

'IL VASTO MARE ARRIVA OGNI MATTINA' 2016

Ossa di pesce selvatico pescato nel Nord Atlantico: Merluzzo nordico (Gadus morhua), elgefino (Melanogrammus aeglefinus), e pesce lupo (Anarhichas lopus). Dimensioni variabili



LIVE LEAVES


Andrej Mussa

Insonnia e nevrosi. Gli artisti prima, poi le fanciulle di Parigi, nel lontano Ottocento in stato di agitazione per i loro problemi sentimentali. Avevano come unico rimedio alle loro pene 'l'acqua di Melissa', che i Carmelitani Scalzi di Parigi ottenevano, con una formula che tutti credevano segreta, composta dai fiori e dalle foglie di Melissa.

All'inizio è stato un "seme" dell'arte contemporanea.

Poi, un albero... Un albero nel corso del tempo può cambiare il suo nome e locazione, ma un albero sarà sempre un albero, e la FOGLIA un suo organo vitale dove ha luogo la respirazione e il nutrimento. LdFstudio, è l'albero. I suoi artisti tante foglie.

LIVE LEAVES è il titolo di questa affascinante mostra all'interno del circuito 'studifestival', dove 12 foglie 'appese' interpreteranno la vita contemporanea che dalla fotosintesi clorofilliana sono riusciti ad allineare la loro creatività artistica a quella della natura.

Gli antichi la usavano per decorare e gli artisti ne inserivano sempre delle corone o dei mazzi nelle loro sculture o nei loro dipinti, le punte della foglia a forma di luna si narra rappresentassero la vita e la venerazione delle arti. Nel periodo del Cristianesimo le punte acuminate invece rappresentavano la sofferenza, il peccato e la punizione, probabilmente associate alla corona di spine di Cristo.

Niente è più simboleggiante di una foglia...

Da una foglia di Frassino è nato l'uomo, così si narra in Scandinavia, esso simboleggia la prudenza, l’adattabilità e la modestia. A volte si può sentire parlare di questa pianta anche come portale per le fate...

Che cos'è un erbaccia?

"Una pianta di cui non sono state ancora scoperte le virtù" scriveva il filosofo Ralph Emerson.

Quella che fino a ieri poteva essere considerata solo un'erbaccia oggi può essere valorizzata per qualche proprietà curativa grazie alla loro potenzialità terapeutica. Così oggi, l'arte contemporanea è come una foglia d'erbaccia di cui non si conoscono ancora tutte le sue virtù terapeutiche: è nostro il compito di studiarla e raccontarla.