Biblioteca - "L'ultimo cavaliere dell'apocalisse" Michele Marino

Tra fantasy e fantascienza, una incursione nella storia della religione legata all'oppressione del suo potere secolare ed ai suoi diktat intransigenti, accompagnata da una evoluzione della problematica "razzista" non trattata in maniera palese, ma che riaffiora in maniera potente nell'isolamento di una élite dominante che sopraffà nel nome del suo Dio, due fazioni che, da sempre, si contrappongono nel mondo, e una terza che sta a guardare.

Scrittura fluida quella di Michele Marino, con molti richiami alla fantascienza classica, uno per tutti il potere di coercizione della religione, usato da Isaac Asimov nel primo libro della Fondazione.

Infine il nostro "Ultimo cavaliere dell'Apocalisse", la nostra origine, la nostra coscienza, o semplicemente l'ultimo di … ?

Molte le domande poste in questo romanzo che lasciano libera interpretazione al nostro sentire e che di certo non lasciano indifferenti.

Prepotente un filo conduttore, la religione da sempre legata al potere, nello scontro eterno con la "fede".



di Andrea Magno

Percorsi
Archivio