Umbria Eventi d’Autore




Musica, comicità d’autore e il ritorno della grande danza classica per la nuova Stagione Umbria Eventi d’Autore


A pochi mesi dal successo estivo di Music for Sunset, l’associazione Umbra della Canzone e della Musica d’Autore presenta la prima parte della Stagione Umbria Eventi d’Autore 2016/2017 sotto il segno della musica di qualità e della comicità da grandi risate tra Perugia, Assisi e Foligno.


È stato Palazzo della Penna, a Perugia, ad ospitare questa mattina (12 ottobre) la conferenza stampa di presentazione della prima parte della Stagione Umbria Eventi d’Autore 2016/2017 promossa dall’Associazione Umbra della Canzone e della Musica d’Autore. Durante l’appuntamento sono stati svelati gli eventi che si terranno a Perugia, Assisi e Foligno. Alla tavola rotonda sono intervenuti Lucia Fiumi e Gianluca Liberali, rispettivamente presidente e direttore artistico dell’associazione, l’assessore alla cultura e al turismo del Comune di Perugia Maria Teresa Severini, il vicepreside dell’Istituto Alberghiero di Assisi Aldo Geraci.


“Quest’anno – hanno asserito gli organizzatori - abbiamo pensato di inserire alcune novità per accontentare i gusti di tutto il pubblico che, con costanza, ci segue sempre nei nostri eventi. In cartellone, oltre concerti e comicità d’autore, abbiamo fortemente voluto due spettacoli diversi dal solito. Dopo tanti anni abbiamo ripreso una performance di danza, arte che ogni anno ci accompagna sul Lago Trasimeno durante Music for Sunset e che vorremmo continuare a promuovere in tutte le sue forme, e la nostra scelta è caduta, per quest’anno, su uno dei balletti classici più famosi e intensi del mondo, Il Lago dei Cigni con i danzatori del prestigioso Balletto di Mosca, che avremo il piacere di vedere nella cornice del Teatro Morlacchi di Perugia. Altro spettacolo un po’ ‘fuori dagli schemi’ consueti della nostra stagione sarà Caravaggio di Vittorio Sgarbi che al Teatro Lyrick ci racconterà il genio e l’affascinante inquietudine del grande pittore milanese in modo molto suggestivo. Ogni appuntamento di questa prima parte della stagione, inoltre, per chi vorrà usufruirne, sarà preceduto da un momento di degustazione di una selezione di vini accompagnata da alcuni assaggi di eccellenze del territorio grazie ad una collaborazione che abbiamo stretto con la Fondazione Italiana Sommelier. Un modo, questo, per attendere insieme il concerto e rilassarsi in una lounge room che sarà allestita di volta in volta”.

“Una stagione varia e di qualità" l’ha definita l’assessore Severini che ha sottolineato di aver particolarmente apprezzato la dislocazione degli eventi in varie città. In un momento in cui ci sono pochi appuntamenti, poi, ha aggiunto è rilevante "la promozione del territorio attraverso gli eventi" che creano "una continuità di offerta che va a coprire spazi altrimenti vuoti. E’ importante anche l’accostamento di eventi culturali con momenti enogastronomici perché raccontano ciò che l’Umbria può esprimere anche i termini di accoglienza, che poi è parte integrante dello spettacolo”.


La conferenza è stata allietata da un momento musicale. Il Premio Lucio Dalla 2016 Giovanni Artegiani, talento umbro e vincitore del Premio Lucio Dalla 2016, si è infatti esibito piano e voce con 'Animo malinconico' dal suo album 'Ispiramore'. L"'associazione – sottolinea il direttore artistico Gianluca Liberali - è impegnata nella promozione di questo giovane cantautore di gran valore artistico e lo sostiene nella divulgazione della sua arte anche fuori dai confini regionali".


A seguire il programma della prima parte della stagione Umbria Eventi d’Autore

7 novembre alla Sala dei Notari di Perugia ( ore 21) Genesis Piano Project (Angelo di Loreto e Adam Kromelow)

È durante gli studi alla Manhattan School of Music di New York che Angelo Di Loreto (dal Buffalo) appassionato della progressive-rock band dei Genesis coinvolge Adam Kromelow (da Chicago) nel percorso che li porterà a creare il Genesis Piano Project, una riproduzione su due pianoforti acustici del periodo artisticamente d’oro della band inglese. Queste composizioni che già in origine non sono legate ad un genere specifico hanno strutture complesse che passano da melodie sussurrate che evocano paesaggi bucolici o inquietanti a parti fortemente rock. Ascoltare gli arrangiamenti dei Genesis Piano Project a volte porta a pensare di essere ad un concerto di musica classica, altre di essere davanti ad una completa rock band. Esiste da tempo la diatriba se la musica di Banks, Hackett, Rutherford, Collins e Gabriel non solo derivi ma abbia anche valenza di musica classica.Il concerto di Adam e Angelo risponde in modo pertinente alla questione, con la musica dei Genesis spogliata della voce di Gabriel e degli effetti elettrici ed elettronici che riesce a rendere quanto la registrazione originale, in qualche sezione strumentale pure meglio grazie alla maggiore dinamica degli strumenti acustici. I due musicisti hanno avviate carriere soliste nel mondo jazz e contemporaneo, sono due enfant prodige del jazz americano: All about Jazz definisce Adam “The real deal” e il Buffalo News “A sensational pianist, and brilliant young musician”, Angelo ha vinto per tre anni consecutivi (dal 2011 al 2013) il premio per la miglior composizione jazz dalla ASCAP. Oltre che negli Stati Uniti hanno tenuto tour in Cina, Corea, India, Olanda, Portogallo e Inghilterra. In Italia si sono esibiti, tra glia altri, al Crossroads Live Cub di Roma, allo storico Castello Ursino di Catania e al Teatro Civico di Schio. Sponsor Tecnico Erreti Musica.


16 novembre al Teatro Morlacchi di Perugia (ore 21) Un riflettore per 2

Sergio Caputo e Francesco Baccini - in attesa dell’album attualmente in preparazione e del tour che si svolgerà in autunno-inverno sotto la sigla “The Swing Brothers”, si esibiscono ora anche in coppia - mettendosi sotto il riflettore con un piano e una chitarra, e con le loro storie piene di ironia. In scena la storia di un viaggio attraverso 30 anni di musica, di retroscena inediti e paradossi. Un “recital”, insomma, di due grandi della musica italiana che sanno raccontarsi e salire sul palco senza veli, in un “botta e risposta” di successi cari al pubblico. Come in uno show televisivo dove i due mattatori si conducono l’un l’altro, lo spettacolo promette momenti di grande divertimento, dialogo col pubblico e anche di grandi emozioni - dato il susseguirsi delle loro canzoni che sono entrate nella storia della musica. Evento organizzato in collaborazione con Umbria Musica.


17 novembre al Supersonic Music Club di Foligno (ore 22) Canzoni per metà tour

Tappa umbra per Dente il geniale cantautore che gioca con l'ironia dei gesti e delle parole per prenderti alla sprovvista e farti lo sgambetto ai sentimenti. Sul palco del locale folignate la presentazione del nuovo albumCanzoni per metà, uscito il 7 ottobre per Pastiglie/Sony Music Entertainment. Ad oggi Dente è considerato come uno dei più apprezzati cantautori italiani, un musicista che negli anni ha conquistato un pubblico sempre più numeroso e affezionato riuscendo a imporre il suo personalissimo linguaggio pop dai tratti essenziali e ricercati. Evento organizzato in collaborazione con Supersonic Music Club.


19 e 20 novembre al Teatro Lyrick di Assisi (ore 21) ENRiCOMINCIO DA ME

Dopo il grande successo dello scorso anno torna a grande richiesta sul palco del Teatro Lyrick di Assisi Enrico Brignano con il nuovo show ENRiCOMINCIO DA ME. Tra i suoi pezzi forti e nuove situazioni comiche, coadiuvato da acrobati, musiche oniriche e scene quasi magiche, l'attore romano racconta così lo spettacolo: "Essere o apparire? Vero o falso? Ce sei o ce fai? Sono le domande che, dopo trent'anni di palcoscenico, ogni attore si chiede: un amletico dubbio che porta a guardarsi dentro, in profondità, oltre l'epidermide, oltre le lastre… proprio nel cuore, attraverso passato e presente, domandandosi se il futuro regalerà emozioni sempre nuove e più forti di quelle già vissute. Nel mezzo del cammin della sua vita o poco più, a 50 anni tondi tondi, Enrico Brignano si chiede se ciò che è diventato è stato il frutto consapevole delle scelte fatte, un segno del destino o una botta di cu… curiosa casualità. Proprio per tentare di capire cosa lo ha condotto dov’è ora, Brignano fa un viaggio nel tempo e nello spazio, ritrovando vecchie conoscenze, brani storici della sua comicità, strane figure, forse ombra o forse realtà, bivi che ripercorrerà prendendo una strada diversa da quella già percorsa, per vedere dove lo avrebbe portato… Regia di Enrico Brignano. Evento organizzato dall'Associazione in collaborazione con Zona Franca.


12 dicembre al Teatro Morlacchi di Perugia (ore 21) Il Lago dei Cigni

La trama, decisam