Intervistare l'arte - Salvatore Alessi


Quando hai capito che la tua vita doveva essere dedicata all’arte?

Molto presto, da bambino guardavo le immagini delle pale d’altare e delle crocifissioni dei grandi maestri e sentivo “le farfalle nello stomaco”.


Raccontaci il senso della tua ricerca pittorica …

Amo far convivere diverse realtà e spessori pittorici. Credo che tutto si possa mescolare e fare interagire.


Raccontaci il senso della tua ricerca concettuale …

Mi piacerebbe che si evinca tutto il senso di trasformazione di assenza di rifermenti e di smarrimento che vedo nel mondo di oggi, mancanza di prospettive e di punti fermi. Tutto per me si è mescolato.


Tre punti di riferimento nella storia dell’arte, tre artisti di ere diverse che hanno contaminato il tuo lavoro …

Piero Della Francesca, Rembrandt, Bacon.


Tecnica e pensiero, come convivono nel tuo lavoro e nel tuo essere?

In maniera totale.


In un mondo senza alcun tipo di limite che tipo di opera realizzeresti?

Quelle che faccio perchè per me vivono.


Ti ritieni un pittore contemporaneo? … e perché?

Cerco di essere un pittore che poi io sia più o meno contemporaneo poco mi importa.


Qual è il tuo punto di vista sulle forme d’arte diverse dalla pittura? Raccontaci cosa ti affascina e cosa non apprezzi …

Tutto ciò che io percepisco sincero è per me interessante e valido. Poi se a questa sincerità di fondo si aggiunge la magia e quello sfarfallio nello stomaco che provavo da bambino, osservando opere d’arte, per me tutto diventa nobile e affascinante.


Cosa ne pensi delle collaborazioni tra artisti nel mondo dell’arte?

Penso che sia fondamentale e necessario. Viviamo tempi in cui l’individualismo regna sovrano come l appartenenza ad un idea a scapito di altre. Tutto ciò ha creato uno strappo tra il pubblico e chi vuole fare operazioni artistiche. Gli artisti devono imparare nuovamente a collaborare a discutere, litigare e poi capirsi e rispettarsi.


Quale credi sia il ruolo dell’artista contemporaneo?

Esiste un unico ruolo dell’artista da sempre, dire le cose che tendiamo di nascondere a noi stessi per riposizionarle di fronte ai nostri occhi senza se e senza ma!.


Lo staff di ignorarte


Percorsi
Archivio
  • White Facebook Icon
  • White LinkedIn Icon
  • White Instagram Icon
  • White Google+ Icon