Gianfranco BARUCHELLO | Nuova mostra e nuova sede della Fondazione


Fondazione Baruchello


presenta


START UP

QUATTRO AGENZIE PER LA PRODUZIONE DEL POSSIBILE


da un’idea di Gianfranco Baruchello

a cura di Maria Alicata e Carla Subrizi


10 novembre 2016 – 28 aprile 2017


Inaugurazione della mostra e del nuovo spazio della Fondazione

mercoledì 9 novembre ore 19.00


Anteprima stampa: mercoledì 9 novembre ore 11.30


Via del Vascello 35, Roma


Mercoledì 9 novembre 2016 la Fondazione Baruchello inaugura la nuova sede di Roma in via del Vascello 35 (Monteverde Vecchio) con il progetto Start up. Quattro Agenzie per la produzione del possibile, ideato da Gianfranco Baruchello e a cura di Maria Alicata e Carla Subrizi. Si apre così un nuovo capitolo per la Fondazione – nata nel 1998 e già attiva nella sede del Parco di Vejo, tuttora in funzione – che con questo spazio di circa 300 mq nel cuore della Capitale intende rafforzare il legame con la città, incrementando la propria attività e il dialogo con il pubblico.


Da sempre incentrata sulle relazioni tra arte, natura, economia, storia, la ricerca di Gianfranco Baruchello prosegue con questo progetto sperimentale che prende il proprio nome dall’ambito economico. Con il termine start up, si identifica infatti una nuova impresa nella forma di un’organizzazione temporanea o di una società di capitali in cerca di modelli di business per creare e distribuire valore. In un momento storico contraddistinto da flessibilità e mobilità, in cui le accezioni di lavoro, economia, produzione e formazione sono in continua crisi e trasformazione, l’arte diviene il territorio dove nuove forme di immaginazione possono sfidare i confini del possibile.

Il progetto è strutturato come un ufficio per la promozione e la diffusione di proposte visionarie che intendono innescare ulteriori dinamiche economiche e di relazione, e ridefinire il rapporto tra il valore d’uso e il valore di scambio.


Lo spazio espositivo ospiterà quattro agenzie, ognuna delle quali lavorerà attivamente per raggiungere un obiettivo diverso: la promozione di scambi di terra a livello globale, l’adozione di pecore portatili, la produzione di utopie, la realizzazione di oggetti anomali. Ciascuna agenzia si occuperà di promuovere le varie attività ricercando investitori, aziende, amatori, disposti a sostenere, affiancare o co-produrre i progetti proposti.


Una delle quattro agenzie coinvolgerà anche altri artisti, invitati dallo stesso Baruchello. Tra gli altri: Maria Thereza Alvez, Massimo Bartolini, Elisabetta Benassi, Jimmie Durham, Bruna Esposito, Emilio Fantin, Claire Fontaine, Felice Levini, HH Lim, Rogelio Lopez Cuenca, Antoni Muntadas, Leonardo Petrucci, Cesare Pietroiusti, Santo Tolone, Carlo Gabriele Tribbioli, Cesare Viel.


Per tutta la durata della mostra si terranno incontri e workshop con artisti, poeti, scrittori, filosofi, in cui saranno affrontate diverse tematiche quali l’utopia, plusvalori e disvalori dell’economia, ruolo della pecora nella storia dell’arte, pastorizia, sopravvivenza e capitalismo, in una prospettiva interdisciplinare, che da sempre contraddistingue le attività della Fondazione Baruchello.


In allegato il comunicato stampa completo e immagini, disponibili in alta risoluzione.


Start up. Quattro Agenzie per la produzione del possibile


Fondazione Baruchello

Via del Vascello 35, 00152 Roma


9 novembre 2016 – 28 aprile 2017

dal martedì al venerdì dalle ore 16.00 alle ore 19.00

Ingresso libero


Fondazione Baruchello

Via di Santa Cornelia, 695 - 00188 Roma

Via del Vascello, 35 - 00152 Roma

www.fondazionebaruchello.com

info@fondazionebaruchello.com

+ 39 06 3346000


Ufficio stampa

Marta Colombo - martacolombo@gmail.com - +39 340 34 42 805

Francesca Venuto - francescavenuto.f@gmail.com - +39 349 57 80 211

Percorsi
Archivio
  • White Facebook Icon
  • White LinkedIn Icon
  • White Instagram Icon
  • White Google+ Icon