I GIOVEDI DELLA VILLA – QUESTIONS D’ART #12


I GIOVEDI DELLA VILLA – QUESTIONS D’ART #12


giovedì 24 novembre 2016


ore 19 – I wish I am fish / Jee haw

due video installazioni di Paola Pivi

nell’ambito di Art Club - Villa Medici #10

a cura di Pier Paolo Pancotto

visibili fino a domenica 27 novembre


20.30 – L’indomptée

film di Caroline Deruas, regista e sceneggiatrice

incontro e proiezione




Diretta FB: https://www.facebook.com/VillaMedici.VillaMedicis


#giovedìdellavilla, #jeudisdelavilla

Live tweet #12giovedì



Il 24 novembre per il ciclo I giovedì della Villa - Questions d’art, l’Accademia di Francia a Roma presenta alle ore 19 due lavori di Paola Pivi, una delle artiste italiane più significative del panorama contemporaneo internazionale (Leone d’oro alla Biennale di Venezia nel 1999), e alle 20.30 l’incontro con la regista Caroline Deruas, al quale seguirà la proiezione del suo film L’Indomptée.


Ore 19 - I wish I am fish / Jee haw, video installazioni di Paola Pivi

presentate nell’ambito di Art Club – Villa Medici #10


Per il nuovo appuntamento della rassegna Art Club – Villa Medici, il curatore Pier Paolo Pancotto ha invitato Paola Pivi a presentare, presso l’Atelier del Bosco, due sue opere mai esposte a Roma prima d’ora. Artista milanese, classe 1971, Pivi vive e lavora a Anchorage e New Delhi ed è una presenza piuttosto rara sulla scena espositiva romana. Fedele alla propria poetica ludica e disorientante, l’artista altera la percezione della realtà presentando scenari in cui persone, oggetti, animali, sono colti in situazioni surreali. Un camion rovesciato, zebre in un paesaggio alpino innevato, grandi orsi polari color fluo, giaguari tra decine di tazze di cappuccino, un asino in una barca, sono solo alcuni dei protagonisti dei suoi lavori, capaci di stupire e far riflettere sulla attuale produzione culturale.

A Villa Medici Paola Pivi presenta due video installazioni accomunate dalla presenza di figure di animali, vero leit motiv nella sua ricerca. La prima è I wish I am fish (2009). Il film è stato girato in super 16 mm durante la performance omonima svoltasi in Nuova Zelanda nel 2009. Per Art Club verrà proposta una terza versione – considerata dall’artista la versione unica e finale di questo film – nuovamente editata nel 2016 ed esposta in occasione della mostra personale Ma’am presso Dallas Contemporary a Dallas.

La seconda opera è Jee haw (2015). Il film – inedito per l’Italia – è stato realizzato con video camera digitale durante la performance privata Yee Haw, che si è tenuta sulla Torre Eiffel nel marzo 2015, su commissione di Virginie Couperie Eiffel e in connessione all’evento equestre da lei organizzato.


Ore 20.30 - L’Indomptée di Caroline Deruas

incontro e proiezione


Il film, ambientato a Villa Medici, è il personale e fantastico omaggio di Caroline Deruas a questo luogo unico. Protagoniste della storia sono Axèle, fotografa, e Camille, scrittrice. Le due donne non si conoscono ancora, ma trascorreranno un anno in residenza a Villa Medici a Roma. Chi è veramente Axèle? Un’artista che non scende a compromessi, che si confonde con la propria opera? Oppure il fantasma del luogo, la guida inconsapevole di Camille in quella mitica residenza e nella sua realizzazione come artista? Da questo anno passato a Villa Medici, durante il quale mente e corpo si libereranno, nessuno uscirà indenne.

Caroline Deruas, assistente alla regia, segretaria di edizione e poi sceneggiatrice, ha lavorato con Yann Gonzalez, Romain Goupil, Valeria Bruni Tedeschi e Philippe Garrel, con cui ha firmato le sceneggiature di Un été brûlant, La gelosia e L’ombre des femmes. Nel 2006 realizza L’étoile de mer, il suo primo cortometraggio selezionato alla Quinzaine des Réalisateurs al festival di Cannes. È poi la volta di Le feu, le sang, les étoiles, che viene selezionato al Festival del film Locarno e ottiene il gran premio al festival di Bilbao, prima di essere candidato ai César. Il suo lavoro successivo, Les enfants de la nuit, vince il Pardo d’argento al Festival del film Locarno. Nel 2012-2013 Caroline Deruas è stata borsista dell’Accademia di Francia a Roma. L’Indomptée è il suo primo lungometraggio ed è stato presentato nella sezione Cineasti del presente al Festival del film Locarno 2016.


L’indomptée di Caroline Deruas, Francia, 2016, 98’

con Clothilde Hesme, Tchéky Karyo, Jenna Thiam, Filippo Timi



Per il prossimo appuntamento, giovedì 1 dicembre, sono previsti due incontri: Vino e arte: un binomio fondamentale, con Tiziana Frescobaldi; L’arte della scenografia, con Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo.


Ingresso gratuito (nel limite dei posti disponibili).


Incontri in italiano con traduzione in francese o in francese con traduzione in italiano.


Le opere di Paola Pivi saranno visibili al pubblico fino a domenica 27 novembre, nell’ambito del programma di visite guidate proposte da Villa Medici.


Accademia di Francia a Roma – Villa Medici

viale Trinità dei Monti, 1 - 00187 Roma

T +39 06 67611 www.villamedici.it



Ufficio stampa Accademia di Francia a Roma – Villa Medici

Italia

Marta Colombo - Email martacolombo@gmail.com - Mob. +39 340 34 42 805

Francesca Venuto - Email francescavenuto.f@gmail.com - Mob. +39 349 57 80 211


Ufficio stampa Accademia di Francia a Roma – Villa Medici

Francia

Isabelle Baragan / Babel Communication

E-mail isabellebaragan@orange.fr Mob. +33 (0)6 71 65 32 36

Percorsi
Archivio
  • White Facebook Icon
  • White LinkedIn Icon
  • White Instagram Icon
  • White Google+ Icon