La pelle dell'artista_Tavola rotonda #1


L'Università degli Studi Roma Tre ospita il primo incontro del progetto SPAZIO, ESISTENZA, MATERIA: PER UNA RICERCA SULLA SPECIFICITA' [EVENTUALE] DELL'ARTE AL FEMMINILE LA PELLE DELL'ARTISTA, LO SPAZIO DELL'ARTE Pelle e sostanza cerebrale derivano dallo stesso foglietto embrionale; dalla stessa materia germinano pensiero e sensibilità. Con la pelle e sulla pelle, artiste e donne comuni – spesso di civiltà non occidentali – hanno scritto le proprie storie, guardando criticamente all’uso culturale dell’epidermide e del corpo femminile, talvolta facendo implodere sull’una o sull’altro lo spazio normalmente vietato dell’espressione o, al contrario, quello soggetto a un eccesso di esposizione. «Non c’è niente di più profondo della pelle», diceva Paul Valery. Di questa profondità – capace di ricevere, restituire e di demolire la liturgia dell’aura dell’artista – vorremmo discutere. ore 15.00-15.10 apertura ore 15.10-17.00 Chiara Mu, Luisa Valeriani ore 17.10-17.25 performance Francesca Fini ore 17.30-19 Valentina Piccinni, Carla Subrizi dibattito Performance di Francesca Fini a cura di Lori Adragna e Anna de Fazio Siciliano Presso Aula Magna deolla Scuola di Lettere Filosofia Lingue via Ostiense, 234 dalle 15.00 alle 19.00 info: daniela.angelucci@uniroma3.it

Post recenti

Percorsi
Archivio
  • White Facebook Icon
  • White LinkedIn Icon
  • White Instagram Icon
  • White Google+ Icon