Elogio dell'immaginario | Adriano Gentili

Il progetto “Elogio dell’immaginario” dell’artista romano Adriano Gentili (classe 1942) si prefigge infatti di esaltare, con un elogio immaginifico, la bellezza della vita e delle donne. Poiché prevede anche un percorso istruttivo e conoscitivo sulle tracce della pittura stessa è di per sé un progetto di grande portata culturale. Nello specifico l’artista mette in continuo dialogo con se stesso la vita che lo circonda, ispirandosi al concetto di anima e al lato più misterioso dell’universo umano, inaugurando così una vera rivoluzione estetica, metafisica e altamente espressionista, che come leggiamo nel testo critico di Siena :“è un affastellamento di corpi e di teste che tende costantemente a ribadire un deciso orrore del vuoto”. Il significato profondo della sua operazione artistica si concentra sull’interiorità e sul dualismo “coscienza – incoscienza”, significato su cui l’Arte sposta spesso l’attenzione traducendo in immagini ciò che ha sede nella parte più remota del nostro essere.

La mostra a cura di Sveva Manfredi Zavaglia, con testo critico di Robertomaria Siena si svolgerà al Museo Fondazione Venanzo Crocetti dal 2 al 22 marzo 2017 e vedrà esposte circa settanta opere scelte all’interno della vastissima produzione dell’artista composta da disegni e dipinti su tela a tecnica mista.

Con lo scopo di avvicinare l’opera al pubblico è prevista una serie di talk con l’artista.

Adriano Gentili artista, disegnatore e pittore è nato a Roma nel 1942, dove tutt’oggi vive e lavora. E’ laureato in Architettura presso l’Università di Roma. Ha conseguito l’idoneità per l’insegnamento del disegno presso l’Accademia di Belle arti di Roma. È stato docente Grafica e Storia dell’Architettura e di disegno nei licei e all’Accademia di Belle Arti di Roma. In qualità di autore ha pubblicato diversi contributi tra cui “Michelangelo - scomposizione analitica dell’opera”, edito da Trevi. “Guida pratica alla progettazione architettonica” edito Maggioli. “Tipologie residenziali idee e progetti” e “Tipologie dell’Architettura” Edizioni Kappa. Nelle numerose mostre personali e collettive di grafica e pittura ha ottenuto ampi consensi da parte della critica. Suoi disegni e dipinti fanno parte di collezioni private.

Tag:

Percorsi
Archivio
  • White Facebook Icon
  • White LinkedIn Icon
  • White Instagram Icon
  • White Google+ Icon