Luoghi – MAAM Museo dell'Altro e dell'Altrove Metropoliz



Parla Giorgio de Finis, direttore del MAMM.


Raccontaci la storia della nascita del MAAM …

Il MAAM, Museo dell’Altro e dell’Altrove di Metropoliz_città meticcia nasce nel 2012 come ideale prosecuzione del cantiere cinematografico e d’arte Space Metropoliz, il film fantarealista che racconta il viaggio sulla Luna di un gruppo di migranti e precari (quelli che nel 2009 occupano il salumificio dismesso sito al 913 di via Prenestina a Roma per farne la loro casa), stanchi di vivere ai margini della società civile e decisi a ricominciare su un altro pianeta.

Il MAAM inizia a “costruire” affiancandosi al lavoro degli abitanti nell’opera di riqualificazione reinventando, grazie all’intervento degli artisti, luoghi di nuova socialità, per chi vive a Metropoliz, per il quartiere e per la città tutta.


MAAM – Museo dell’Altro e dell’Altrove … quali sono le caratteristiche di questo atipico museo?

Il MAAM si configura anche come museo “politico”, in ragione del fatto che ciascun artista firma con il proprio lavoro una petizione virtuale, sottoscrivendo la lotta contro la precarietà, per il diritto alla casa, alla libertà di movimento, alla bellezza, all’arte e alla cultura per tutti.

Il MAAM, ha invitato gli artisti a dare ciascuno il proprio contributo per “salvare” Metropoliz, e a farlo sotto forma di “dono” raccogliendo in cinque anni oltre 500 adesioni. Interventi saldamente attaccati ai muri e alle strutture di questo relitto urbano che si configura oggi come una cattedrale laica del “comune”.


Qual è la mission del MAAM?

Innanzitutto proteggere Metropoliz e i diritti di chi vi abita. Poi creare un cortocircuito tra il punto più alto della città, il museo di arte contemporanea, e il punto più basso, lo slum. Dare vita a un dispositivo di incontro che somigli un po’ al bar di Guerre Stellari, dove parlarsi sia di nuovo possibile. Sperimentare un altro tipo di museo, ospitale e contaminato dalla vita. Realizzare un’opera corale a scala urbana, e farlo senza bisogno di finanziatori pubblici o privati…


Il MAAM nel futuro …

Il MAAM è una nave pirata che naviga con il suo tesoro e la sua ciurma di uomini liberi. Se troverà un approdo sicuro ne sarò felice. Ma a patto che sappia restare se stesso, con tutte le sue meravigliose contraddizioni.



di Annarita Borrelli e Salvatore Cammilleri



Tag:

Percorsi
Archivio
  • White Facebook Icon
  • White LinkedIn Icon
  • White Instagram Icon
  • White Google+ Icon