Kiddy Citny | Die Welt im Arm



Kiddy Citny | Die Welt im Arm

Giovedì 5 ottobre ore 18.30

BQB Art Gallery, Roma


Prima mostra a Roma per il tedesco Kiddy Citny, che con Die Welt im Arm apre la stagione espositiva della BQB Art Gallery inaugurando il capitolo iniziale della serie di quattro personali in programma fino a giugno 2018. Pioniere del graffitismo sul Muro di Berlino, musicista e rappresentante della più vitale cultura underground degli ultimi decenni del passato millennio, dal 5 ottobre, giorno dell’opening, fino al 21 novembre, propone in via di Panico 23 una selezione di lavori realizzati nel 2016 e 2017, una produzione inedita che si riallaccia all’immaginario che lo ha reso famoso negli anni ’80.


Citny ha iniziato a ricoprire, con immagini e messaggi di libertà, la parte ovest (l’unica dipinta fino alla caduta) della barriera che per 28 anni ha spaccato in due l’attuale capitale tedesca, a partire dal 1984. Interpretati come simboli di speranza e disobbedienza, i suoi Re e le sue FacesHearts, enormi volti coronati o facce dalla forma di cuore, presenze rassicuranti sulla grigia assurdità della cortina, hanno sorvegliato dai loro oltre tre metri di altezza alcune delle pagine più inquietanti della storia. Diversi sono gli elementi che nel tempo si sono sommati a questo nucleo iniziale: compaiono figure che sorreggono mondi tra le braccia; Re bambini o Regine; Maghi; ma soprattutto donne, dai visi ammalianti e con occhi ben puntati sulla realtà, o più spesso in atteggiamenti provocanti, parlando di sessualità e tabù.


Per la mostra al Baronato Quattro Bellezze ritornano, prevalenti, i temi degli esordi, anche se non mancano incursioni nei trascorsi figurativi recenti, con dei grandi soggetti femminili dall’aspetto ancestrale. Le immagini, come di consueto in molti dei suoi lavori, sono contornate da brevi slogan, singole parole, o veloci frasi dall’evidenza disarmante, come chiari e diretti sono i messaggi delle opere: se le FacesHearts alludono alla dualità e all’unione, i Re e le Regine raccontano di come ci si dovrebbe sentire ogni giorno, per camminare a testa alta nonostante tutto. D’altronde Kiddy si è sempre rivolto alla strada, e da essa ha tratto la propria visione: «Sono diretto verso un'arte che si nutre della nostra vita quotidiana, un'arte che emerge da queste vite, e che nutre le loro verità».


Nato a Stoccarda e cresciuto a Brema, Kiddy Citny (1957) arriva a Berlino nel ’76 dove, tra una serie di pause – nel ’79 è ad Amsterdam e Londra, nell’80 a Zurigo, negli anni 1989-1990 a Berna, nel ’93 e nel ‘94 a Los Angeles e nel 2000 a Monaco – tutt’ora vive e lavora. Fondatore, a fine anni ’70, del progetto musicale O.U.T., cui ha collaborato anche Nina Hagen, nell’81 dà origine all’etichetta discografica Kassettekombinat e alla storica formazione post punk Sprung Aus Den Wolken, con cui segue per diverse stagioni i tour degli Einstürzende Neubauten. Il brano Pas Attendre viene usato per la colonna sonora di Il Cielo sopra Berlino di Wim Wenders. Conosciuto soprattutto per essere stato tra i primi, con Thierry Noir, Christophe Bouchet e pochi altri, ad intervenire sul Muro, ricoprendo di graffiti metri e metri di cortina, durante lo smantellamento molte delle sue sezioni sono state vendute e oggi si trovano sparse tra l’Europa e l’America. Dedicatosi prioritariamente alla pittura dagli inizi dei ’90, ha preso parte alla East Side Gallery, la più lunga galleria d’arte all’aperto al mondo, sui residui di Muro nella parte est della città. Ha esposto a Amburgo, Monaco, Colonia, Berlino, Merano, Parigi, Vienna, New York, Los Angeles, Dubai e Bangkok. Sue opere sono presenti in modo permanente in musei e spazi pubblici: al Märkisches Museum di Berlino; a La Defense (Parigi); a New York in 53rd St.Plaza e nell’Intrepid Museum; a Leipziger Platz e Potsdamer Platz, Berlino; al Salsali Private Museum, Dubai e al Musee-Würth, Francia.




Info:

Kiddy Citny |Die Welt im Arm

Mostra personale di pittura di Kiddy Citny

A cura di BQB Art Gallery con un testo critico di Carlotta Monteverde


Inaugurazione: giovedì 5 ottobre ore 18.30

Dal 6 ottobre al 21 novembre 2017

Orari: dal martedì alla domenica 12.00-24.00


BQB Art Gallery

Via di Panico 23, Roma

baronatoquattrobellezze@gmail.com | 06.45548220

Ingresso gratuito




Kiddy Citny | Die Welt im Arm


Thursday 5th October 6.30 p.m.

BQB Art Gallery, Roma



This is the German artist Kiddy Citny's first exhibition in Rome. He opens, with Die Welt im Arm, the BQB Art Gallery's season with the first of four solo shows scheduled until June 2018. A pioneer of the Berlin Wall, musician and representative of the vital underground culture during the last decades of the previous century, he proposes from the 5th of October, the day of the inauguration, until November the 21st in via Panico, a selection of twelve artworks created in 2016 and 2017 - a new production linked to the image that made him famous in the '80s. Citny began to cover, with images and messages of liberty, the west side of the barrier (the only area painted until the wall was demolished) which for 28 years split the present German capital into two cities, until 1984. Interpreted as symbols of hope and disobedience, his Kings and HeartFaces - enormous crowned or heart shaped faces, reassuring presences over the gray absurdity of the iron curtain - have watched from their three meter height some of the most disturbing pages in history. There are several elements that were added later to this initial nucleus: figures holding worlds in their arms, young King-children or Queens, Wizards, but most of all Women, with enchanting faces with their eyes focused on reality, or more often in provocative poses to discuss sex and taboos. In this exhibition at the Baronato Quattro Bellezze the prevailing themes are from his early work but there are even incursions into his recent figurative repertoire with some large ancestral feminine subjects. The images, often as in much of his work, are surrounded by short slogans, single words or brief phrases disarmingly evident as his messages are clear and straightforward. If the HeartFaces refer to union or duality, Kings and Queens, exhibited here in a preponderant number, tell you what you should feel each day and how, despite everything, you should hold your head high. Kiddy, however, has always talked to the man in the street, from whom he has drawn his vision of life: "I am directed to an art that feeds on our everyday life, an art that emerges from these lives, and which nourishes their truths" Kiddy Citny was born in Stuttgart (1957), grew up in Bremen and went to Berlin in 1976 where with a series of intervals (Amsterdam and London 1979, Zurich 1980, Berne 1989-1990, Los Angeles 1993-1994, Monaco 2000) he still lives and works. Founder, in the late '70s, of the OUT project in which Nina Hagen also collaborated, in 1981 he originated the Kassettekombinat record label and the post-punk ensemble Sprung Aus Den Wolken, which played in some tours with the Einsturzende Neubauten. The Pas Attendre track was used for the soundtrack of the Wings of Desire by Wim Wenders. He was especially known, with Thierry Noir, Christoph Bouchet and many others, for being among the first to intervene on the Berlin Wall, covering it with meters and meters of graffiti. During its dismantling many of its pieces were sold and today are scattered between Europe and America. He gave priority to painting in the early 90s and took part in the East Side Gallery (the longest outdoor gallery in the world) on the remains of the Wall in the east side of the city. He has exhibited in Hamburg, Munich, Cologne, Berlin, Merano, Paris, Vienna, New York, Los angeles, Dubai and Bangkok. His art works are permanently exhibited in museums and public areas: Markisches Museum, Berlin; La Defense, Paris; 53rd St. Plaza and Intrepid Museum, New York; Leipziger Platz and Potsdamer Platz, Berlin; Salsali Private Museum, Dubai and Musee-Würth, France.

Percorsi
Archivio
  • White Facebook Icon
  • White LinkedIn Icon
  • White Instagram Icon
  • White Google+ Icon