ARMONIE fotografie di ROBERTO PAGLIANTI


ARMONIE

fotografie di

ROBERTO PAGLIANTI


CAFFE' LETTERARIO

viale Regina Margherita, 137

LUCCA


dal 6 al 19 novembre

orario

tutti i giorni dalle ore 8.00 alle 20.30


VERNISSAGE

lunedì 6 novembre

ore 18.00



Dal 6 novembre il Caffè Letterario di Lucca è lieto di presentare la mostra fotografica di Roberto Paglianti “Armonie”.

Un'accurata indagine dell'autore che mette in luce una nuova interpretazione della bellezza all'interno del nostro caotico vivere quotidiano. Se come diceva Eraclito “la bellezza armonica si palesa come causale disordine”, nei ritratti di Roberto Paglianti tutto sembra per un attimo fermarsi e venire avvolto dalla leggerezza dei movimenti. C'è quasi un'assenza di gravità che si trasforma in un'unica e delicata armonia che ci conduce ad un luogo onirico dove la figura femminile ritrova le sue essenze. Una bellezza come natura, carica di grazia e di eleganza. Ma anche la rappresentazione di una rinata consapevolezza che con forza e determinazione prende le distanze da quelle immagini impertinenti entrate prepotentemente a far parte integrante della nostra società. Attraverso queste opere Roberto Paglianti non solo ci offre un'inedita visione estetica ma ci suggerisce importanti riflessioni sul nostro tempo. La mostra, a cura di Maurizio Marco Tozzi, rimarrà aperta fino al 19 novembre con orario tutti i giorni dalle 8 alle 20.30. Inaugurazione lunedì 6 novembre alle ore 18.


Robert Paglianti

nasce a Viareggio il 19 marzo 1946 e sin da giovanissimo si cimenta con l'arte avvicinandosi alla pittura e, non ancora diciottenne, si presenta alla critica con una sua mostra personale nella propria città ottenendo un notevole successo. Si avvicina al giornalismo locale e viene folgorato dalla passione per la fotografia giornalistica. Tralascia la pittura e si butta a corpo morto nel fotogiornalismo. Si fa prestare la reflex da suo padre, una Zeiss Icarex che a quei tempi era il massimo che si poteva chiedere per un neofita. Comincia a scattare e vede le sue prime fotografie pubblicate sui quotidiani per una sua immensa soddisfazione. È il 1969 e l'inizio della sua carriera coincide con il caso Lavorini. Il primo caso di kidnapping avvenuto in Italia. Scompare un ragazzino di undici anni e la stampa sia nazionale che internazionale si occupa prepotentemente del fatto. Per Roberto Paglianti è l'inizio della sua carriera. Le sue foto vengono pubblicate su tutti i giornali d'Italia ed alcuni quotidiani e settimanali internazionali. Grazie a questo fatto riesce a tessere legami con i giornali a cui propone continuamente la propria produzione essendo la Versilia di quegli anni il centro del divertimento notturno dalla Bussola di Bernardini, di cui era grande amico, alla Capannina di Franceschi a Forte dei Marmi. Ha fotografato i più grandi artisti che sono passati da questa terra nei famosi anni sessanta. Da Celentano a Mina; da Tom Jones a Charles Aznavour; da Ray Charles a Dee Dee Bridgwater. Ed a tutti quelli che si sono affacciati sul palcoscenico della Versilia nel corso degli ultimi quaranta anni. La sua agenzia fotogiornalistica è tutt'oggi attiva e collabora ancora con molti quotidiani avvalendosi anche della collaborazione di ottimi fotografi. Nel corso della sua carriera oltre a produrre fotografie richieste dai giornali riesce a scegliere anche gli argomenti che poi propone egli stesso ai direttori. Importante è stata l'esperienza che ha fatto in Camargue (Francia) a Les Saintes Maries de la mer andando a fotografare il raduno europeo dei gitani che gli stessi fanno ogni anno per onorare la loro protettrice la Madonna nera Santa Sara. Ha vissuto con loro per alcuni giorni e li ha fotografati in ogni loro sfaccettatura. Nel 2009, suo malgrado, deve intervenire con la sua Nikon per raccontare la cosidetta “Strage di Viareggio” dove a causa dell'esplosione di una ferrocisterna vi furono ben 32 morti. Ha sempre asserito di aver fotografato con le lacrime agli occhi nel vivere quei momenti terribili che avevano colpito proprio la sua città ed i suoi concittadini. Per questo servizio giornalistico nel 2010 ha vinto il premio fotogiornalistico “Tremonte” che si tiene a Catania ed alcune delle sue fotografie sono entrate a far parte del museo stabile di quella città. Oggi Roberto Paglianti sta cercando gli angoli di paesaggio più suggestivi sia in Italia che in altre parti del mondo producendo fotografie di gran pregio artistico.



Info:

Caffé Letterario

Viale Regina Margherita 137

Lucca

Telefono 0583 469627


Dal 6 al 19 novembre 2017

Orario tutti i giorni dalle 8 alle 20.30


Inaugurazione lunedì 6 novembre alle ore 18

Tag:

Percorsi
Archivio
  • White Facebook Icon
  • White LinkedIn Icon
  • White Instagram Icon
  • White Google+ Icon