NATURA CONTRO NATURA



La macchina fotografica è per Paolo Bongianino un’appendice corporea attraverso cui guardare il mondo e annotare appunti di vita.

Un realismo del tutto personale dove, spesso, la natura è protagonista assoluta.

È così per i 15 scatti che da giovedì 9 novembre saranno esposti alla galleria La Vetreria dove trame arboree diventano nuovi segni di un linguaggio visivo, una semantica naturale capace di coinvolgere il pubblico con la sua solenne semplicità.


Alberi e vapori brumosi trasportano le immagini in un’assenza di tempo, dove la natura diviene assoluto e ci inducono a riflettere sulla necessità di tutelare un bene così primigenio e prezioso. Tra le fronde degli alberi catturati dall’obiettivo dell’artista sembra stormire, incessante, il mondo mentre le loro radici affondano nell’infinito.


Come afferma la curatrice Gemma Clerici “narra la leggenda che per una maledizione, il giardino delle rose di Re Laurino sulle Dolomiti, scomparve alla vista degli uomini; poteva riapparire solo all’alba o al tramonto, tingendo di rosso al montagna. Le immagini che Paolo Bongianino ci offre, colte nella nebbia all’alba o al tramonto, con alberi secolari di struggente bellezza, sono una rarità che non vediamo quasi più. Non un sentimento onirico e poetico, ma la testimonianza di una realtà che si sta allontanando. Spesso la realtà è visibile solo dopo che è scomparsa, la fotografia ferma un attimo, un albero, una foglia, una goccia d’acqua, solo prima che noi siamo passati velocemente oltre.

O che il bosco sia bruciato.”


Aderente al movimento Fronteversista, promosso dal pittore milanese Giuseppe Siniscalchi, Paolo Bongianino ha ideato e realizzato le opere fotografiche “2 in 1”, opere dove le immagini si trovano su entrambi i lati del supporto fotografico costituito da carta cotone al 100%.


Dal 7 ottobre sarà inoltre possibile visionare il progetto site specific dell’ artista ideato per il concorso indetto dal Comune di Milano per la vestizione delle cesate dei cantieri della linea 4 della Metropolitana Milanese. Il progetto comprende 10 opere dal titolo “Natura nella città che cambia” e sarà allestito presso il cantiere del Manufatto di Via Lorenteggio 124, direzione centro città, fino alla fine dei lavori in corso.


Biografia

Paolo Bongianino, classe 1956, è nato a Trivero e vive a Milano.

Dopo una lunga carriera nel management, ha deciso di dedicarsi alla vera passione che lo accompagna da sempre, la fotografia. Tutte le sue opere sono stampate in edizione limitata esclusivamente a getto d’inchiostro su carta di cotone di alta qualità, con l’unica eccezione delle opere “mini fine art”, in formato A4, che sono stampate su carta cotone di alta qualità senza limiti quantitativi.

Secondo lui: “l’immagine da sola non è sufficiente, deve in qualche misura muovere l’immaginazione di chi la guarda ed emozionarlo: solo in questo modo posso dire di aver realizzato il mio obbiettivo al momento dello scatto. Questa contemporaneità non sempre si verifica, ma succede più spesso di quanto io possa immaginare. Immagini ed emozioni questo è il riassunto del mio approccio alla fotografia.” “immaginiedemozioni”, è il marchio scelto da Paolo Bongianino per presentare I suoi lavori sul suo sito internet (www.immaginiedemozioni.it”).


Galleria La Vetreria I Via Adda 3, Milano

Orari: dal martedi a sabato ore 10-12,30 15-19,30 | Lunedi: 16,30-19,30 | Domenica e festivi chiuso cell.+39.339.2753035 | facebook: @lavetreriamilano

Percorsi
Archivio
  • White Facebook Icon
  • White LinkedIn Icon
  • White Instagram Icon
  • White Google+ Icon