“Esposizione – quattro studi sull’autunno occidentale”, installazione site specific di Giulio Latini


Tra oscurità e luce, disperazione e speranza, conflitti e memorie di un Occidente sempre più miseramente alla deriva nelle immagini e nei suoni che compongono l’installazione site specific di Giulio Latini


Lunedì 13 novembre, alle ore 18.00, presso la sala cinematografica dell'associazione culturale Detour, in Via Urbana 107 a Roma, sarà presentata un’anteprima totalmente inedita a cura della Galleria CONTACT artecontemporanea, che dal 14 al 26 novembre ospiterà l’installazione site specific di Giulio Latini dal titolo “Esposizione – quattro studi sull’autunno occidentale”: una camera ottica e acustica ove alloggiano frammenti di presente/passato di un Occidente sempre più drammaticamente alla deriva. L’allestimento prevede la proiezione su parete dell’opera (bianco e nero e colori ad alta definizione, audio stereofonico, superficie: 2 metri per 3, durata: 40’). In occasione dell’evento inaugurale sarà presentata anche una tiratura limitata e numerata del catalogo dell’esposizione (Edizioni Kappabit, 2017), dal quale è tratta questa breve sinossi: «Anonimi lembi di terra come zattere alla deriva. Eletti a provvisoria dimora da isolate figure umane, esposte al conflitto estremo tra tenebre e luce lungo la miserabile scena dell’Autunno Occidentale. Ove lacerazioni vicine e lontane su antiche e presenti vie imperiali, memorie di lotte e di lutti, echi di catene-spade che s’incrociano-scariche di mitragliatrici-esplosioni-allarmi nucleari e fluttuazioni impazzite di borse valori, sentenziano l’insostenibile umiliazione dell’uomo sull’uomo e della natura. Ma la corrente marina con le sue onde impetuose, le nuvole, i vapori, la pioggia e il vento annunciano altro». Per garantire un’esperienza di visione e di ascolto il più possibile intima e raccolta, ciascuna proiezione prevede la fruizione da parte di un pubblico composto da non più di quattro persone, che potranno accedere ai locali di Via Urbana 110 a Roma esclusivamente su prenotazione, seguendo un’esclusiva lista di attesa alla quale ci si potrà iscrivere di persona al vernissage o via email all’indirizzo contact@kappabit.com. L’ingresso è gratuito e, in considerazione della limitatezza dei posti disponibili, non potrà essere garantito a tutti (l’ordine di arrivo delle prenotazioni sarà pertanto determinante).

CENNI BIOGRAFICI: Giulio Latini (Roma, 1960) nell’ultimo trentennio ha realizzato opere videoartistiche proiettate in Europa, Stati Uniti, America Latina, Africa, Asia. Tra le sedi espositive del suo lavoro: Festival Internazionale del film di Roma, Biennale Musica di Venezia, Fondazione Alda Fendi, Festival International des Musiques et Créations Electroniques – ”Synthès” (Bourges), Centre for Composition and Performance using Technology (Birmingham), Spark Festival of Electronic Music and Art (Minnesota), Festival Mix-Brasil (San Paolo del Brasile), Festival Alexandriana (Alessandria d’Egitto), MisoMusic Festival Portugal (Lisbona), SMC07: 4th International Sound and Music Computing Conference (Lefkada, Grecia), Museo de Bellas Artes “Emilio Caraffa”, XX Jornadas Internationales de Mùsica Electroacùstica (Còrdoba, Argentina), Bangkok International experimental video art festival. ____________________________________ INAUGURAZIONE 13 novembre 2017, ore 18:00/20:00 c/o Cine Detour, Via Urbana 107, Roma ____________________________________ INFO MOSTRA Galleria CONTACT artecontemporanea - Via Urbana 110, Roma Ingresso libero su prenotazione Per appuntamenti e informazioni: +39. 06.95215939 | +39.06.916500729 Email: contact@kappabit.com | Website: www.galleriacontact.it Facebook: http://www.facebook.com/galleriacontact

Tag:

Percorsi
Archivio
  • White Facebook Icon
  • White LinkedIn Icon
  • White Instagram Icon
  • White Google+ Icon