EdicolArte per Aurora Arte urbana  Arte a perdere


EdicolArte per Aurora

Arte urbana Arte a perdere

Sabato 9 dicembre ore19:00

Corso Vercelli n30 fuori dal bar la Viosa.

Sonorizzazione di con Michele Papa.

Editing live di con Francesca Corso.

Dall'altra parte della strada il Monolito di Luj Vacchino.

Il monolito di Luj Vacchino si animerà , denso di richiami onirici e suoni di ogni tipo, che scolpiscono le immagini diventando tutt’uno con essa.

Dove musica e arte si incontrano e si fondono, dove immagini e musica tracciano il percorso di viaggio, nell'estetica del suo immaginario.

Progetto a cura Togaci

Edicolarte nel quartiere Aurora Arte urbana Arte a perdere

Dalla periferia di Torino, arriva un messaggio forte e chiaro. A trasmetterlo, ai fortunati passanti che ci capitano davanti e si fermano a posare il loro sguardo incuriositi, è un’insolita Edicola, che attraverso l’arte e un progetto che lavora sullo spazio urbano, si trasforma settimanalmente. Un bel progetto, vero portatore di “nuova vita”, proprio nel quartiere Aurora: si chiama EdicolArte per Aurora: arte urbana arte a perdere. EdicolArte nasce a Maggio, Togaci ideatrice e curatrice del progetto, e dall'artista Luj Vacchino ,che ha già visto la partecipazione di artisti da tutta Italia. Siamo in un momento storico dove ci si sente soli. Dove ciò che viene abbandonato, spesso resta perduto, senza un destino secondario, lasciato a sè stesso, al tempo e al degrado.

C'è bisogno di poratre bellezza, di dare colore, di meravigliare per ri-generare. Quale miglior veicolo per dare nuova vita, se non l'arte? L’idea parte dalla creazione di un'opera d'arte “viva”, che cambia davanti agli occhi della gente, per dimostrare che anche in zone difficili possono nascere cose belle. L’Edicola abbandonata, che viene allestita e modificata quasi ogni sabato, vuole essere (e sta diventando) un punto di aggregazione per i cittadini: stupisce e meraviglia i passanti e i residenti, che finalmente possono godere del bello curandosi della trasformazione artistica e non, del loro quartiere. Una nuova linfa vitale dunque, costituita da arte, condivisione e sinergia.

Del progetto Edicolarte Rosy, in arte Togaci, dice: "Arte urbana arte a perdere è un progetto nato per far arrivare l'arte nelle case. Ogni artista dona una propria opera all'EdicolArte, l'abitante può prendersi l'opera e portarsela a casa, prendersi cura di una nuova trasformazione e così si crea sinergia con gli abitanti della zona, per migliorare la qualità dell'aggregazione e della “conversazione sociale”, per interpretare i cambiamenti e cogliere le nuove opportunità di innovazione e formazione, favorendo la comprensione in modo semplice e giocoso creando unità tra arte, storia e architettura della zona depressa in cui oggi vive." L’Edicola, è inoltre simbolo di “cartaceo” informazione, che si sta lentamente perdendo tra le mille notizie della rete. Un simbolo con doppia valenza, che può e dovrebbe, essere anche uno spunto di riflessione.

Tag:

Percorsi
Archivio
  • White Facebook Icon
  • White LinkedIn Icon
  • White Instagram Icon
  • White Google+ Icon