L'Atelier di Giuliana Silvestrini



L'Atelier di Giuliana Silvestrini Mostra personale

19 - 20 gennaio 2019 ore 11.00 / 20.00 | Monterotondo (RM)

Giuliana Silvestrini apre il suo Atelier nel centro storico di Monterotondo, in via Fabio Filzi 40, con una personale che rappresenta la sintesi del suo percorso artistico e di vita.

“Le sue opere nascono sempre da un progetto e, non a caso, anche stavolta l’artista ha scelto per questa mostra qualcosa d’intimo che dovrà essere la sigla della sua casa-studio. Il tema di fondo, infatti, è quello che lei stessa chiama “caos segnico”, ammettendo la funzione catartica che per lei assolve l’arte, via attraverso la quale è solita dare ordine a ciò che ordinato, per sua natura, non è: l’umana angoscia esistenziale. Il magma di pensieri, il rifiuto della morte, il contrasto tra bene e male, tra buono e cattivo in questa mostra abbandonano la loro tragicità, si trasfigurano dando luogo ad un’immagine di Giuliana Silvestrini che è quella che tutti conoscono: un’artista entusiasta della vita, spontanea, giocosa.

Dei tre quadri principali, in Metamorfosi I colpisce, attraverso il giallo, l’arancio e i segni neri, il vitalismo titanico dell’artista. In Metamorfosi II tale vitalismo si stempera in un grigio di sottofondo, colore che nascendo dalla fusione di tutti i colori, è capace di sublimare il disordine primordiale. InMetamorfosi III l’azzurro che sfonda lo spazio fa pensare al desiderio di oltrepassare il limite umano, desiderio che solo l’arte può esaudire dando vita a ciò che l’artista immagina: l’infinito.

Per questa esposizione sono presenti altre opere eseguite con linguaggi differenti (carta incollata su tela), affini per il tema trattato, quale il caos primordiale, o se vogliamo, la disarmonia prestabilita: vi dominano, infatti, entità realizzate con un tessuto grafico ingarbugliato - potremmo dire un gomitolo - che nello spazio rimangono indipendenti o si toccano o, addirittura, si fondono tra di loro.

Come in un vero percorso catartico l’esposizione si conclude con delle xilografie in cui, invece, l’ordine viene evocato – ed invocato – attraverso delle linee orizzontali che ricordano uno spartito musicale, emblema dell’armonia universale che la Silvestrini riesce a riprodurre con la sua arte sottile e raffinata.” (Gloria Zarletti)

Giuliana Silvestrini lavora tra Roma e Monterotondo (Roma) suo luogo d’origine. Biologa, counsellor in arteterapia, ha conseguito la laurea magistrale in Pittura presso l’Accademia delle Belle Arti di Roma; si esprime in pittura in modo “informale”; nelle sculture/installazioni, in dialogo con la pittura, si ritrovano tracce del tempo, storie minime, memorie, identità. Attenta al "recupero", utilizza abiti usati, reti da pesca in disuso, pentole vecchie e frantumi di pane secco. Si avvale di differenti media, dai video alle elaborazioni sonore, in un'arte neo-concettuale, che in una dimensione spazio/temporale tende al principio fondante di "opera aperta”. Tra le principali mostre personali: 2017 - Ri-tratti, La Scala d’oro, Premio della Giuria, Roma. 2016 Se tradere, Caffetteria del Chiostro del Bramante, Roma. 2015 Non posso farne a meno, Villa Aldobrandini di Frascati, Roma. Tra le principali mostre collettive: 2018 "Trairamidellarte”, Tarquinia, VT; Premio Spoleto Art Festival, Tiny Biennale, Temple University, Roma. 2017 Tiny Biennale, Temple University, Roma. 2016 Oltre i libri, Biblioteca Angelica, Roma; “Elate Memories”, Lavagna (GE); “La bestia e la bella”, Studio S–Arte Contemporanea, Roma.“Nexus”, Rome Art Week 2016. 2015 "Varco", L'Aquila; “Lembi, Aperture e Profanazioni”, Roma; “Incontri Musicali. Musica ed immagini”, Montefiascone; “Cultura ovvero Food Art”, Studio S–Arte Contemporanea Roma; 2013 "Artfair",Padova“; "Contaminazioni”, Teatro dell’Orologio, Roma; “In teatro” Sala Petrolini, Castel Gandolfo, Roma; “Autoritratto” Accademia delle Belle Arti di Roma, Roma; 2012 “Artemisia” Accademia delle Belle Arti di Roma, Roma; “Festival del verde e del paesaggio”, Accademia delle Belle Arti di Roma presso l’Auditorium, Roma; “Satura Arte Collection, Genova; “Enigma”, Magma Museo di Roccamonfina (Caserta); “La parola rivelata” Palazzo dei Papi, Viterbo; 2011 “Documenta Film Festival”, Accademia delle Belle Arti di Roma, Sezze Romano, Roma; “People” Associazione Magma Mediterraneo, Palermo; “Il Muro 1989-2009”, mostra itinerante al Mikalojus Konstantinas Čiurlionis National Art Museum, Kaunas (Lituania) e Genova (Italia). Riconoscimenti: 2018 Premio Spoleto Art Festival; 2017 Artista selezionato da Premio Combat, Livorno; 2016 Premio “oltre i libri”, Biblioteca Angelica, Roma; Premio Borgo presso La scala d’oro, Roma; 2015 Vincitrice di Borsa per ricerca artistica tra allievi Accademie Belle Arti d’Italia, Società Umanitaria, Milano; 2013 Artista selezionato da premio Celeste; 2011 Vincitrice Concorso Lune di primavera, Perugia.


INFO

L’Atelier di Giuliana Silvestrini Mostra personale Via Fabio Filzi 40 – presso La Piazza del Duomo Monterotondo (RM)


Dal 19 al 20 Gennaio 2019 Orari: 11.00 - 20.00


Giuliana Silvestrini www.siscia.it

Tag:

Percorsi
Archivio