ASAKO HISHIKI - KAMart residence #2 a cura di Matteo Galbiati


KAMart in residence APS

presenta


ASAKO HISHIKI

KAMart residence #2

a cura di Matteo Galbiati


premio speciale Arteam Cup 2017

in collaborazione con Arteam Associazione Culturale, Albissola Marina (SV)


13-27 aprile 2019


col patrocinio del Consolato Generale del Giappone a Milano

e del Comune di Ventasso (RE)

con il supporto di Paraventi Giapponesi - Galleria Nobili, Milano

e la collaborazione con Bonioni Arte, Reggio Emilia


KAMart in residence riapre le porte della propria suggestiva sede ad un nuovo progetto di residenza accogliendo l'artista giapponese Asako Hishiki (1980) che, per due settimane, è invitata a lavorare in stretto contatto con le specificità del luogo e dell'ambiente naturale dell'Appennino emiliano per realizzare una serie inedita di opere.

Questo progetto nasce in collaborazione con Arteam - Associazione Culturale di Albissola Marina (SV), organizzatrice e promotrice del premio internazionale Arteam Cup, per il quale KAMart è stata invitata, nell'edizione 2017, ad assegnare proprio questa residenza come Premio Speciale: Angela Viola, in qualità di presidente, con il comitato scientifico dell'Associazione, ha individuato nell'artista nipponica la personalità più adatta a sviluppare un progetto conforme alla filosofia e all'indirizzo che connota la programmazione della loro associazione che mira a far interagire l'artista e le sue visioni con le suggestioni determinate dal luogo che andrà ad abitare e conoscere, vivendolo nella sua totalità e in massima libertà.

Hishiki, il cui lavoro vive di leggerezza e sospensione, si ispira da sempre agli elementi della natura, in prevalenza vegetale e animale, deducendo poi da questo forme connotate da una personalissima iconografia, che diventano, grazie alla leggerezza del suo gesto, alla musicalità compositiva, eleganti silhouette sospese nella poesia di un vuoto senza tempo. L'artista sa ben coniugare l'antica tradizione della xilografia giapponese alle istanze di una visione contemporanea grazie ad una caratterizzante armonia espressiva che tocca, con garbo e gentilezza, lo sguardo e l'immaginazione di qualunque spettatore. Il segno distintivo della sua pratica artistica è proprio la profondità della delicatezza di un racconto essenziale che riconcilia il nostro pensiero con le istanze di un tempo rallentato e solenne, tanto comprensibile quanto inafferrabile nella sua intelligibilità.

A KAMart Hishiki avrà modo di sviluppare un progetto specifico che deriva da un'esperienza immersiva e diretta con l'ambiente, il paesaggio, il luogo e le sue persone producendo lavori che poi, saranno esposti, a partire dal mese di giugno, in una mostra personale che traccerà i contenuti, gli esiti e le suggestioni che ha vissuto l'artista durante la sua intensa esperienza residenziale.

Sono in preparazione anche dei coinvolgenti e stimolanti laboratori pratici e workshop - in collaborazione con Paraventi Giapponesi - Galleria Nobili di Milano, galleria di riferimento dell'artista - che si terranno a Reggio Emilia (seguiranno comunicazioni specifiche su luogo, modalità ed orari) per incontrare un più ampio pubblico a dare testimonianza dell'impegno e dell'attività delle iniziative promosse e sostenute da KAMart e, nello specifico, della ricerca di Hishiki, del suo linguaggio e delle tecniche che appartengono da sempre alla tradizione giapponese.

Tag:

Percorsi
Archivio
  • White Facebook Icon
  • White LinkedIn Icon
  • White Instagram Icon
  • White Google+ Icon