Arte - Francesca Lolli - Individuazione


Sequenze. Incontri. Alterazioni visive che dialogano. Un percorso di riscoperta che diventa generazione ed esperienza. Tutto diventa sensibile. Due scene che vengono raccontate simultaneamente. Un soggetto che diventa doppio (il doppio di se stesso) che consuma le sue energie per ricongiungersi, per ritrovarsi. Una scena attiva che diventa passiva e viceversa. Tutto diventa lotta, ricerca continua di quell’intesa perfetta. Un racconto costruito attraverso le vibrazioni della potenza di un gesto. Una sequenza di azioni che interagiscono senza tentennamenti. “Individuazione” diventa il pretesto per riuscirsi a guardare negli occhi. Per vivere quell’esperienza di nesso intellettivo che l’artista ci racconta visivamente attraverso la voglia di diventare una cosa sola. Bisogna essere coraggiosi per intraprendere questo viaggio che vede come compagno d’avventura solo se stessi. Azione-coraggio-conquista che diventa immaginazione, linguaggio artistico visivo che prende forma mediante la potenza di una “danza” di azioni. A chi osserva la facoltà di decidere da che parte stare.


di Roberto Sottile


Percorsi